SANTA CECILIA A PALAZZO ZURLA DE POLI

SABATO 27 novembre alle ore 17:30 
Via Tadini 2 Crema
SANTA CECILIA A PALAZZO ZURLA DE POLI
omaggio alla Patrona della Musica
Matteo Zurletti – violo​n​cello
Matteo Facchi – relatore
In anteprima assoluta nel prestigioso e riservato Salotto di Carlo V  – mai aperto al pubblico per eventi – si tiene una conferenza sulla vita e sul personaggio di Santa Cecilia, nota in tutta la cristianità come la Patrona dell’arte musicale. Le spiegazioni del Dott. Matteo Facchi saranno accompagnate dall’esibizione solista di Matteo Zurletti al violoncello. L’atmosfera da vero e proprio concerto di musica da camera è naturale all’ambiente del salotto nobiliare. 
 
Posti limitatissimi, prenotazione obbligatoria 
o via telefono scrivendo un messaggio al:  339 8086059
Biglietto unico a 20 euro
green pass obbligatorio
 
***

Matteo Zurletti

Matteo Maria Zurletti nasce a Roma nel 1969 da una famiglia di musicisti: la madre è pianista e il padre è critico musicale e docente di storia della musica. Comincia a studiare il violoncello a sei anni sotto la guida di G. Martorana. Sin da bambino si reca ai concerti insieme al padre, respirando l’aria delle più importanti sale da concerto italiane e straniere e ascoltando dal vivo le interpretazioni dei maggiori esecutori mondiali o le produzioni liriche più interessanti; contemporaneamente ha la possibilità di studiare con l’ausilio costante di una pianista professionista a casa e provare tutto il repertorio per duo o suonare in trio con la madre e la sorella (violinista), iniziando così prestissimo la sua formazione musicale teorica e pratica. Fonda insieme alla madre e alla sorella l’Ensemble “Igrà” che, originariamente nato come trio, di volta in volta modifica la sua struttura adeguandosi ai repertori. E’ il violoncellista dell’Ensemble “Algoritmo”, una delle più importanti formazioni italiane specializzate nella musica contemporanea. La sua attività di concertista lo porta a esibirsi per associazioni musicali importanti in tutta Italia e all’estero (Londra, Montevideo, Buenos Aires, Santiago del Cile, Bogotà, Caracas, Tokyo, Kyoto, Osaka, Vancouver) e lo ha visto più volte esibirsi con dirette radiofoniche per il terzo canale della Radio Rai. Dal 1998 collabora con il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto in qualità di Docente nei diversi corsi di di formazione (orchestrali e di musica del ‘900) e di Primo Violoncello.

Suona uno strumento tirolese Bartolomeo Karner della metà del Settecento.

Post recenti